Nutrizione ed Attività Fisica

UN APPROCCIO INTEGRATO E MULTIDISCIPLINARE

Attività fisica e nutrizione sono ad oggi la migliore strategia per poter prevenire e combattere le principali patologie del nostro secolo, quali obesità, ipertensione, diabete, malattie dell’invecchiamento e della sedentarietà.
Numerose evidenze scientifiche hanno dimostrato come il binomio attività motoria e alimentazione sia indispensabile per poter raggiungere e mantenere un benessere sia fisico che psichico.
Sport Center crede fortemente nell’unione di figure competenti nel proprio settore, in grado di far convergere la propria professionalità verso un unico scopo: la salute e il benessere dei propri pazienti.
Da questa idea nasce la collaborazione tra Biologo Nutrizionista e Preparatore Atletico, al fine di creare una sinergia di professionalità unica e di livello, da cui il paziente non può che trarre il massimo vantaggio.

Sport Center organizza

PERCORSI INTEGRATI DI
ALIMENTAZIONE ED ATTIVITÀ FISICA

Sport Center propone un percorso multidisciplinare ed altamente personalizzato che mira a promuovere uno stile di vita attivo e sano, in soggetti portatori di patologie o in chi semplicemente è interessato a ritrovare e mantenere un equilibrio fisico e psichico.
Ogni paziente seguirà il proprio programma individualizzato di esercizio fisico e dieto-terapia, sotto la costante e attenta guida del nostro Biologo Nutrizionista e del nostro Preparatore Atletico, che lavoreranno in sinergia al fine di garantire il completo benessere della persona.
Tutti coloro che desiderano iniziare questo percorso verranno sottoposti ad un controllo preliminare durante il quale verrà stabilito il programma alimentare e il tipo di allenamento, in base alla dettagliata anamnesi personale e all’esame fisico.

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

alimenrazione e attivita

COS’E’ IL

PERCORSO NUTRIZIONALE

percorso nutrizionale 1

La prima visita prevede:
ANAMNESI GENERALE: verrà effettuato un colloquio molto approfondito al fine di inquadrare la situazione clinica del paziente, eventuali patologie attuali o pregresse, eventuali familiarità per patologie, andamento del peso nell’arco della vita, terapie farmacologiche in atto, stile di vita ed attività fisica.

ANAMNESI ALIMENTARE: verranno annotate le abitudini alimentari del paziente attraverso domande mirate sulla composizione e sugli orari di assunzione dei pasti, sui cibi non graditi, sulla presenza di eventuali allergie e intolleranze alimentari.

MISURAZIONI ANTROPOMETRICHE: verranno rilevati altezza, peso e circonferenze corporee e verranno calcolati il BMI (indice di massa corporea) ed il metabolismo basale.

ANALISI DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA: verrà effettuato un esame strumentale, non invasivo, mediante bioimpedenziometria, al fine di rilevare massa grassa, massa muscolare, e acqua corporea totale.

alimenrazione e attivita2

Sulla base delle informazioni raccolte durante la prima visita sarà effettuata una stima del fabbisogno energetico giornaliero. Dopo attenta valutazione delle abitudini alimentari e di eventuali patologie verrà poi elaborato un piano alimentare personalizzato, che sarà inviato tramite e-mail o consegnato a mano la settimana successiva. Verranno inoltre fornite informazioni utili sulle modalità di preparazione e di cottura dei cibi, consigli su quali prodotti limitare e quali preferire in relazione alla propria situazione, ed indicazioni alimentari generali di comportamento, anche per coloro che pranzano fuori casa o che lavorano su turni.
Alla prima visita seguiranno le visite di controllo, normalmente a distanza di 3/4 settimane a seconda dei casi, durante le quali verrà discussa l’aderenza alla dieta, i progressi fatti e la variazione di peso e composizione corporea, tramite misurazioni antropometriche e analisi bioimpedenziometrica. Questi incontri sono fondamentali per poter intervenire in maniera puntuale ed esaustiva nel caso esistano punti di non aderenza al programma e per fornire nuovi stimoli ed input motivazionali mirati al raggiungimento degli obiettivi.

In cosa consiste

IL PERCORSO DI ATTIVITÀ FISICA

La prima valutazione prevede:

  • Definizione degli obiettivi da raggiungere attraverso l’allenamento ed anamnesi delle abitudini ed attività fisico/motorie quotidiane.
  • Valutazione posturale: verranno rilevati eventuali posture scorrette o vizi posturali per la stesura di un programma di allenamento idoneo e che possa non solo migliorare la composizione corporea (dimagrimento) ma anche a garantire una migliore postura.
  • Valutazione dell’equilibrio bipodalico e monopodalico: un buon equilibrio è molto importante per il mantenimento della postura corretta e per eseguire in maniera corretta ogni movimento quotidiano, quindi è importante valutararlo ai fini di una programmazione volta anche al miglioramento di esso.
  • Test funzionali: verranno rilevati valori riguardanti le componenti condizionali per la stesura di un programma individualizzato andando ad indagare su mobilità articolare, forza e capacità aerobiche.
  • Produzione di un protocollo di allenamento personalizzato: la redazione di un protocollo individualizzato basato sui dati rilevati in modo da ottimizzare l’allenamento arrivando in maniera ottimale agli obiettivi prefissati.
  • Consegna di un dispositivo di controllo: utile al monitoraggio di un periodo di una settimana per valutare la qualità del sonno e l’attività quotidiana svolta.
nutrizionedue
battfitness

Dopo la prima valutazione saranno effettuate valutazioni di controllo periodiche.

Il primo controllo sarà dopo la prima settimana di attività, alla riconsegna del dispositivo consegnato, nella quale si effettueranno eventuali cambiamenti nel protocollo di allenamento.

Successivamente i controlli, che saranno in genere ogni 2/4 settimane di allenamento, durante i quali saranno valutati i progressi ottenuti attraverso gli stessi test effettuati inizialmente, per poter aggiornare il protocollo di allenamento con conseguente spiegazione degli esercizi.

Oltre alle valutazioni di controllo è consigliabile fare alcune sessioni di allenamento in sede per alternare il protocollo da seguire in autonomia con esercitazioni specifiche e monitorate